Verso il Manifesto di Bologna 4A

Aggiornamento: 28 ago 2020

La Giornata mondiale dell'Ambiente è un'occasione unica per cominciare a mettere le basi al Manifesto di programmazione di Bologna 4A Digitale.





Bologna è una città meravigliosa. Storia, diritto, leggenda, pensiero sociale e politico hanno radici profonde. Le senti che ti avvolgono e accompagnano quando cammini sotto i portici, patrimonio dell’Umanità. Vibrano per uscire dalle profonde e infinite gallerie, sottostanti le mura, in cui odi lo scorrere dei canali del Reno, del Savena, del Navile, del Cavaticcio e delle Moline.

Ma forse, non sai che ci sono. Chi vive a Bologna lo sa. Coloro che passano per Bologna lo percepiscono. Per quanti ne rimangono affascinati diventa la città ideale in cui vivere. Lo leggi nella luce degli occhi che sorridono sempre.

Faccio parte di questo ultimo gruppo e per quanto la città abbia dato i natali a mio padre, mi sento una bolognese nata a Milano. Eppure quel manto di consapevolezza, misto alla carica culturale e intellettuale, se la percepisci, si apre a una sensazione di protezione e le braccia ti sollevano a cercare, non la tua strada, ma a lasciare un’orma del tuo passaggio, perché un domani, quanto costruito, sia parte della trama di quel manto che avvolgerà i nuovi arrivati.


Bologna 4A: modello etico Termini come sostenibilità, protezione, trasformazione e immaginario, che cogliamo nelle politiche di governo, nelle linee guida dell’eurozona, nella mission di progetti di sviluppo nazionale o globale, a Bologna, non stupiscono perché sono nel DNA. Il sostantivo “alleanza”, qui ha il sapore della tradizione.

Per noi l'interdisciplanrietà, come la Multifunzionalità sono aree di contenuto trasversale.

Abbiamo scelto di lavorare su temi importanti: Ambiente, Agricoltura, Alimentazione e Architettura. Gli strumenti a nostra disposizione sono lo statuto della Fondazione BioHabitat che promuove idee e progetti a favore della sostenibilità ambientale e la biodiversità, e quello dell'Associazione ZR Experience, nelle doppia veste di location green per eventi e manifestazioni e contenitore per corsi di formazione, conferenze tematiche live o digitali. Bologna 4A è frutto di una lunga riflessione sui contenuti editoriali e raccoglie, da entrambe le collaborazioni, lo spirito etico.

Nella mission seguiamo da vicino l'evolversi delle linee guida per:

1) LA STRATEGIA EUROPEA PER LA BIODIVERSITÀ FINO AL 2020 "Nel maggio 2011 la Commissione europea ha adottato una nuova strategia che definisce il quadro per l’azione dell’UE nel prossimo decennio al fine di conseguire l’obiettivo chiave per il 2020 in materia di biodiversità fissato dai leader europei nel marzo 2010. " Con particolare attenzione le iniziative di Natura 2000, principale strumento della politica dell'Unione Europea per la conservazione della biodiversità

2)LA STRATEGIA EUROPEA FARM TO FORK "Dobbiamo ridisegnare i nostri sistemi alimentari che oggi rappresentano quasi un terzo delle emissioni globali di gas a effetto serra, consumare grandi quantità di risorse naturali, comportare la perdita di biodiversità e impatti negativi sulla salute (dovuti sia a un'alimentazione insufficiente che eccessiva) e consentire equi ritorni economici e mezzi di sussistenza per tutti gli attori, in particolare per i produttori primari." (vedi allegato UE)